DESTINAZIONE

IMMAGINI


INFORMAZIONI INTERESSANTI


La Repubblica di Seychelles è uno Stato insulare il cui territorio è costituito da un arcipelago di 115 isole localizzato nell’Oceano Indiano ad est delle coste dell’Africa Orientale; la sua capitale è Vittoria e ospita circa 85.000 abitanti
Le aree collinari e rurali delle isole sono ricoperte da lussureggiante vegetazione mentre lungo le coste le isole presentano spiagge di sabbia bianca bagnate da acque trasparenti color topazio.

LINGUE
La lingua ufficiale è il creolo ma il francese e l’inglese sono largamente diffuse.

RELIGIONE
La maggior parte dei seicellesi è cristiana: 82,3% sono cattolici, 6,4% sono anglicani, ed il 4,5% di altre formazioni cristiane. Ci sono anche minoranze indù (2,1%), ed islamiche (1,1%). Esistono poi altre fedi diverse, non sopra elencate, per un totale di circa 1,5%. Infine circa il 2,1% si dichiara non-religioso, o non specifica alcuna religione.

VALUTA
La moneta ufficiale è la Rupia. Gli extra negli hotel e le escursioni prenotate in loco devono essere saldate in valuta locale o con carta di credito.

FUSO ORARIO
Quando in Italia vige l’ora solare + 3 ore, che si riducono a +2 ore durante la nostra ora legale.

PER TELEFONARE
Il prefisso internazionale per chiamare le Seychelles è 00248. Per chiamare l’Italia comporre sempre 0039 seguito dal numero desiderato comprensivo di prefisso della città.

CLIMA
Temperature costanti tutto l’anno, sempre piacevoli, che raramente scendono sotto i 24°C e che quasi mai superano i 32°C. Il tasso di umidità è sempre molto elevato durante tutto l’anno. Da ottobre a marzo il clima è caldo-umido mentre da maggio a settembre le temperature sono più fresche ed il tasso di umidità scende. Fatta eccezione per le isole coralline all’estremo sud, tutte le altre sono anche al di fuori dalla fascia ciclonica. I venti che caratterizzano le Seychelles possono comportare, in alcuni periodi dell’anno, la presenza di alghe in alcune coste. Questo fenomeno principalmente colpisce le isole di Mahè e Praslin, tra maggio e ottobre.

ABBIGLIAMENTO
Consigliamo un abbigliamento informale e pratico, tipico di un soggiorno balneare, con abiti leggeri e adatti al clima tropicale (caldo e umido). Si consiglia di portare scarpe robuste, se si ha l’intenzione di intraprendere escursioni o camminate in montagna.
I raggi del sole sono molto potenti, anche quando il cielo è nuvoloso, quindi si consiglia di portare cappelli, occhiali da sole e una crema con un’adeguata protezione solare, oltre ai prodotti contro le zanzare.

CONSIGLI SANITARI
Nessuna vaccinazione è richiesta per i passeggeri che arrivano dall’Italia. Se si proviene, o si è stati di recente, in aree infette da febbre gialla (anche solo nel caso di transito aeroportuale se questo è superiore alle 12 ore e in ogni caso se si lascia l’aeroporto di scalo) è richiesto il certificato di avvenuta vaccinazione. Si consiglia comunque, anche a coloro che provengono da Paesi africani in cui tale malattia non è endemica, di munirsi del certificato di vaccinazione contro la febbre gialla.

ELETTRICITÀ
240 volt con prese di tipo triangolare. Consigliamo di munirsi di adattatore di tipo inglese.

MANCE
Le mance in ristoranti ed hotel, così come le mance per i tassisti ed i facchini, di solito sono incluse nel conto, e costituiscono un ammontare che va dal 5 al 10 per cento. Se tuttavia siete veramente soddisfatti del servizio, un 5 o 10 per cento in più verrà molto apprezzato. Si possono comprare articoli senza dover pagare tasse all’aeroporto internazionale di Victoria.

FESTIVITÀ
Tra le festività si annoverano la Festa della liberazione il 5 giugno, la Festa della Riconciliazione Nazionale il 18 giugno, la Festa dell’Indipendenza il 29 giugno, la Festa dell’Assunzione il 15 Agosto. Inoltre, ad ottobre si svolge il Festival della musica creola, della poesia e del teatro.

CUCINA
Il pesce è cucinato in mille diverse varianti ed è spesso impreziosito da erbe aromatiche ed esotiche come la cannella, i chiodi di garofano, l’aglio, la menta, il peperoncino, lo zenzero, il cardamomo, il curry e la noce moscata. Da non perdere un assaggio dei tre frutti di mare più famosi: i Palourdes, iBernik e i Tek-Tek, ed una degustazione del Kat Kat, un piatto di pesce di tonno e banane, annaffiato di latte di cocco. Altra specialità tipica è il Gros Manher, una ricetta a base di patate dolci o manioca, preparata con una salsa zuccherina e servita con pesce e contorno di riso e verdure. Altri piatti tipici del luogo sono: l’insalata con la lingua di bue, le banane fritte al latte di cocco, le uova bollite di sterna pepate, e tante altre specialità tipiche. Chi vuole sperimentare pietanze inconsuete può provare il Bat Stew: uno stufato di pipistrello servito con verdure cotte. Tra i dolci ci sono il Coco de Mer, le banane caramellate, le frittelle di zucca con sciroppo di vaniglia e i biscottini di cocco.
In ogni caso, durante il viaggio si troveranno facilmente ristoranti indiani, cinesi e italiani specializzati in pietanze internazionali.

DOCUMENTI E VISTI
I cittadini italiani devono essere muniti di passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro del viaggio. Il visto di ingresso è gratuito e si ottiene all’arrivo. Oltre al passaporto occorre essere in possesso di un biglietto di andata e ritorno, condizione indispensabile per l’ingresso nel Paese. All’ingresso viene apposto un timbro sul passaporto sul quale è indicata la durata del soggiorno, che non può eccedere mai i trenta giorni. In caso di proroga del soggiorno, ci si può rivolgere esclusivamente agli uffici competenti per l’immigrazione. Il mancato rispetto della scadenza del soggiorno può comportare l’espulsione dal Paese.

VIDEO